Rally Obedience

La Scuola Del Cane

 Rally Obedience



.

La Rally Obedience nasce negli Stati Uniti nel 2000 per merito di Charles “Bud” Kramer, già giudice di Obedience.
Questo sport per cani è sempre piú popolare. Il motivo? Puoi praticarlo con cani di tutte le razze. Questa disciplina non si concentra sullo sforzo fisico, per questo se vuoi fare team con il tuo cane non devi per forza essere un atleta.
Il binomio (formato da un cane e un conduttore) completa una serie di esercizi per finire un percorso.
La Rally Obedience può essere anche praticata a livello agonistico.
Rally Obedience nasce dalla combinazione dei classici esercizi di obedience con l’agility.
Per il tuo cane, praticare Rally Obedience significa sì obbedire a dei comandi (tipico degli esercizi di obedience) ma divertendosi durante l’esecuzione (tipico dell’agility training). Alla base della Rally Obedience ci sono una serie di cartelli, descrittivi di un esercizio, che vengono messi in sequenza per formare un percorso. Un percorso si considera completo se è composto da un certo numero di cartelli a seconda del livello dell’esperienza del binomio.
L’allenamento non è difficile e consiste nel condurre il cane per il percorso a passo sostenuto fermandosi a stazioni predefinite.
In ogni stazione c’è un cartello, che descrive l’esercizio che il binomio dovrà eseguire.
LE CATEGORIE
La difficoltà del percorso dipende dal livello di esperienza del binomio.
Secondo l’ente CSEN Cinofilia,
i gradi si distinguono in:
GP – Grado Puppy
GE – Grado Esordiente
G1 – Grado 1
G2 – Grado 2
G3 – Grado 3
GV – Grado Veterano
GJH – Grado Junior Handler, che a sua volta si suddivide in GJHA (Avviamento) e GJHE (Elite)
GPJ – Grado Pre-Junior.